Che Fare?

Non avere paura! Non aspettare a chiedere aiuto!

Il medico di Medicina Generale può essere il primo professionista al quale rivolgersi, ma - se si è molto preoccupati - ci si può anche rivolgere direttamente del Centro di Salute Mentale (CSM) di competenza territoriale, per una rapida valutazione e l'eventuale presa in cura. Gli specialisti del CSM, in piena collaborazione, fin dall'inizio, con tutte le persone coinvolte, cercheranno di concordare il percorso di cura più adatto.

Fin dall'inizio vengono garantiti colloqui psicologico-clinici e terapia farmacologica, talvolta si può ricorrere al ricovero. A queste prime azioni andranno affiancati dagli interventi non farmacologici di provata efficacia che i servizi sono tenuti ad offrire. Molti studi sottolineano, infatti, la superiorità, in termini di efficacia, dei trattamenti integrati (in cui il farmaco non rappresenta l'unica opzione).

L'assistenza distrettuale, domiciliare e territoriale per le persone con disturbo mentale garantisce una presa in carico multidisciplinare e si avvale di tutti i professionisti che insieme concorrono al programma individualizzato. Esso si differenzia per intensità, complessità e durata, include prestazioni anche domiciliari, medico specialistiche, diagnostiche e terapeutiche, psicologiche e riabilitative, mediante l'impiego di metodi e strumenti basati sulle più avanzate evidenze scientifiche.

La definizione, attuazione e verifica di un programma terapeutico riabilitativo personalizzato si effettua in collaborazione con la persona e la sua famiglia. Possono comprendere interventi terapeutico-riabilitativi, socio-educativi, volti a favorire il recupero dell'automonia personale, sociale e lavorativa.

Crea il tuo sito web gratis!